Che l’Italia fosse la nazione con il maggior numero di siti (ben 47) riconosciuti nella "World Heritage List" dell’UNESCO non è una grande novità. 
Pochi invece sanno che la Sicilia si piazza al PRIMO posto tra le regioni italiane per numero di Patrimoni dell'Umanità! 

 

Sono ben 7 le meraviglie siciliane che possono vantare questo prestigioso riconoscimento a dimostrazione della grandezza storica, naturale e culturale che questa meravigliosa terra è in grado di offrire al suo popolo e ai turisti di tutto il mondo. 

Diamo un'occhiata più vicino ai sette tesori dell'UNESCO custoditi in Sicilia. 

La Valle dei Templi di Agrigento


Fondata nel VI secolo a.C. come colonia greca, Agrigento (Akragas) fu una delle più importanti e floride città del mondo mediterraneo. Il Parco della Valle dei Templi, con i suoi 1300 ettari, è l’area archeologica più grande al mondo. Questo capolavoro del genio creativo umano custodisce con cura dieci imponenti templi dorici, le agorà, le necropoli pagane e cristiane e una fitta rete di acquedotti sotterranei. La Valle dei Templi di Agrigento è una testimonianza unica ed eccezionale di una millenaria tradizione culturale siciliana.

 

La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina


Risalente al 320-350 d.C., la splendida Villa Romana del Casale di Piazza Armerina nel cuore della Sicilia a Piazza Armerina, in provincia di Enna, è un rarissimo esempio di una villa romana di lusso. La Villa è particolarmente famosa per la ricchezza e la qualità artistica dei mosaici che sono considerati tra i più belli e meglio conservati nel loro genere. 

 

Le Isole Eolie

 

Situate a largo della costa settentrionale della Sicilia, le Isole Eolie offrono uno scenario da sogno contraddistinto da un mare blu cobalto, vulcani fumanti e natura incontaminata. L’arcipelago è composto da sette isole: Lipari, Panarea, Salina, Alicudi, Filicudi, Stromboli e Vulcano, quest’ultimi i due vulcani attivi. Le Isole Eolie continuano ad essere oggetto di studio e suscitare un profondo interesse dei più grandi centri di vulcanologia mondiali. 


Scopri la Sicilia con la superofferta "primo maggio e concorso weekend in omaggio" richiedi la disponibilità per il tuo soggiorno indimenticabile alla scoperta delle sue 7 meraviglie...

 

Le città tardo barocche del Val di Noto

 

Le otto città della Sicilia sud-orientale (Caltagirone, Militello Val di Catania, Catania, Modica, Noto, Palazzolo, Ragusa e Scicli) rappresentano l’apice e la fioritura finale dell’arte barocca in Europa. La ricostruzione integrale in seguito al terremoto del 1693 ha portato un’esuberante genialità che trova espressione nell’arte e nell’architettura di queste città. 

 

Siracusa e le Necropoli rupestri di Pantalica


Cicerone definì Siracusa come “la più bella città della Magna Grecia” e probabilmente non aveva tutti i torti. Il nucleo di fondazione della città è situato nella piccola isola di Ortigia, in cui si trovano il Tempio di Apollo (VI secolo a.C.) e i resti del Tempio di Atena (V secolo a.C.) che divenne in seguito la cattedrale della città. All'interno del Parco archeologico della Neapolis si trovano l’antico Teatro Greco e l’Orecchio di Dionisio. In un ambiente naturale di grande bellezza, fra valli e gole a strapiombo, si scopre invece la Necropoli di Pantalica caratterizzata da circa 5.000 tombe, molte di esse scavate nella roccia, risalenti ai secoli XIII e VII a.C.

Il Monte Etna  


 

Con i suoi 3229 metri d'altezza, l’Etna è il più grande vulcano attivo d’Europa e costituisce una delle mete preferite di centinaia di migliaia di visitatori ogni anno. Le sue colate di lava, i crateri, le ceneri, le grotte di lava e la depressione della Valle del Bove continuano a influenzare la vulcanologia, la geofisica e le altre scienze della Terra. L'Etna offre inoltre la possibilità di praticare sport di ogni tipo, dallo sci all’escursionismo passando per l’alpinismo ed il ciclismo. 


Palermo Arabo-Normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale 


 

Il sito comprende nove beni artistico-monumentali dell'Architettura arabo-normanna: il Palazzo Reale con la Cappella Palatina, la Cattedrale di Palermo, San Giovanni degli Eremiti, la Chiesa della Martorana, la Chiesa di San Cataldo, il palazzo della Zisa e il Ponte dell'Ammiraglio, oltre al duomo di Cefalù e al Duomo di Monreale. Lo stile Arabo-Normanno rappresenta uno dei rari esempi di materiale convivenza, interazione e unione tra differenti culture e religioni.

 

“La Sicilia è il paese delle arance, del suolo fiorito la cui aria, in primavera, è tutto un profumo… Ma quel che ne fa una terra necessaria a vedersi e unica al mondo, è il fatto che da un’estremità all’altra, essa si può definire uno strano e divino museo di architettura”.

Guy de Maupassant


 

Scopri la Sicilia con la superofferta "primo maggio e concorso weekend in omaggio" o richiedi la disponibilità per il tuo soggiorno indimenticabile alla scoperta delle sue 7 meraviglie...